Il giorno 11 agosto abbiamo richiesto di poter svolgere in piazza un’iniziativa il successivo 25 agosto in tema di salute e prevenzione.

Ma due giorni prima della data prevista ci è stato comunicato dalla Polizia Municipale che lo spazio da noi richiesto non poteva essere concesso perché completamente occupato dal “Mercatino sotto le stelle”, in maniera tale da non poterci inserire col nostro piccolo gazebo.

Abbiamo quindi deciso di collocarci nel luogo indicato dalla Polizia Municipale e ci siamo resi conto che lo spostamento in realtà era finalizzato a relegarci in una zona poco visibile e meno frequentata.

Denunciamo pubblicamente questo episodio per far conoscere quanto l’Amministrazione, attraverso la Polizia Municipale e non solo, dimostra di avere poco a cuore la salute dei suoi concittadini non sostenendo quegli organismi popolari, come il Comitato per la Salute Pubblica, che si propongono di difendere e migliorare la sanità pubblica e l’ospedale cittadino, di sostenere la libertà di scelta per la salute dei propri figli, di applicare la Costituzione!